FLAI - Free Lance Associazione Italiana
FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

FLAI - Free Lance Associazione Italiana

FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

                                           


Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013



Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013


FIJET News 2014


Egitto. Tolto lo sconsiglio ai turisti a recarsi a Sharm el Sheik

di Giacomo Glaviano 13 luglio 2014



Da alcuni mesi le Autorità egiziane stanno compiendo un importante sforzo per garantire maggiore sicurezza nelle installazioni turistiche, con particolare riferimento a Sharm el Sheikh.Via quindi lo sconsiglio sui resort di Sharm. Questo in sintesi il contenuto di un avviso della Farnesina pubblicato sul sito Viaggiare sicuri.



In considerazione del deterioramento della generale situazione di sicurezza registrato nel Paese, si rinnova la raccomandazione di evitare i viaggi non indispensabili in Egitto in località diverse dai resort situati a Sharm el-Sheik, sulla costa continentale del Mar Rosso, nelle aree turistiche dell’Alto Egitto e di quelle del Mar Mediterraneo.

I viaggiatori diretti nelle località turistiche debbono tuttavia essere pienamente consapevoli che anche in questi luoghi non si possono escludere gli effetti di tensioni politiche o il rischio di azioni ostili anche di matrice terroristica.

Piena soddisfazione è stata espressa da Astoi Confindustria Viaggi, per l’avvenuta rimozione dello sconsiglio per "una destinazione di fondamentale importanza per il comparto e per lo stesso paese Egitto". “La rimozione dello sconsiglio - sottolinea il presidente Luca Battifora - è arrivata pochi giorni dopo un incontro avvenuto tra una delegazione Astoi e il vertice operativo dell’Unità di Crisi del ministero degli Esteri”.

Compiacimento anche dall’Ente del Turismo Egiziano e dal ministro del Turismo che esprimono i loro più sinceri ringraziamenti innanzitutto alla Farnesina e a tutti coloro che hanno contribuito  a questo positivo sviluppo: Astoi e Ainet, con la cui collaborazione è stato organizzato a giugno l’evento “United for Egypt”; le associazioni, Federviaggio, Federturismo, Fiavet; i vettori aerei; i tour operator; gli agenti di viaggio; i giornalisti che hanno contribuito a diffondere un’informazione imparziale ed obiettiva.

L’Egitto invita quindi tutti i turisti italiani a riprendere subito la collaudata buona abitudine di recarsi sul Mar Rosso per le loro vacanze balneari, con i vantaggi del sole tutto l’anno senza dimenticare la costa settentrionale mediterranea con Marsa Matrouh, una zona emergente di bellezza caraibica.

Anche la Germania ha tolto il proprio "scnsiglio" ai turisti a recarsi a Sharm el-Sheikh pur lasciando inalterata l’allerta per le altre aree del Sinai a causa di pericoli terroristici. "Il ministero degli Esteri tedesco ha modificato le proprie direttive sui viaggi dei propri cittadini a Sharm el-Sheikh e ha alleggerito la propria allerta", si legge in una nota dell’ambasciata tedesca al Cairo.
   
"L’allerta rimane per il Sinai settentrionale", si aggiunge, esortando ad "evitare" viaggi "per via terrestre" ad eccezione del tratto di trasferimento da e per l’aeroporto di Sharm el Sheik.

Lo "sconsiglio" ai viaggi nell’intera penisola e quindi anche nella perla balneare egiziana sul Mar rosso, emesso da vari Paesi tra cui l’Italia, era stato lanciato dopo l’attentato dinamitardo contro un bus turistico a Taba in cui nel febbraio scorso morirono quattro persone fra cui tre sud-coreani. Il primo Paese ad emettere la direttiva era stato proprio la Germania.


 Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 -

Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM