FLAI - Free Lance Associazione Italiana
FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

FLAI - Free Lance Associazione Italiana

FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

                                           


Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013



Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013


FIJET News 2014


Umberto Solimene presidente della Federazione Mondiale del Termalismo

di Giacomo Glaviano 01 ottobre 2014


Si tratta del primo presidente italiano nella storia della federazione internazionale dei centri termali eletto nei giorni scorsi al Congresso celebrato in Kazakstan. Solimene succede al presidente Nikolai Storozhenko, per molti anni alla guida di Femtec, recentemente scomparso, che è stato fortemente ricordato e apprezzato nel corso dell’evento congressuale.



. Il neo eletto è Presidente del Centro di Ricerche in Bioclimatologia medica, Medicina termale, complementare e Scienze del benessere dell’Università degli Studi di Milano; vanta un lungo curriculum di esperto del settore termale, ricoprendo già in Femtec la carica di Segretario generale dell’associazione che raggruppa le associazioni nazionali dei centri termali di oltre 25 Nazioni.

Per la prima volta nella 80ennale storia della Federazione, il Comitato Direttivo e l’Assemblea Generale hanno scelto un italiano alla guida della unica Ngo del settore in rapporti ufficiali con l’Organizzazione Mondiale della Sanità. L’elezione è avvenuta all’unanimità ad Astana (Kazakstan) in occasione della 67ma Assemblea Annuale del Congresso Femtec che ha visto riuniti oltre 150 rappresentanti di 23 Nazioni e alti rappresentanti politici del Kazakstan (il vice primo ministro Gulsciara Abdikalikova e il ministro della Sanità Salidat Kairbekova) oltre a diplomatici accreditati (ambasciatori di Russia, Italia, Cuba, Giappone e Ungheria).

Tema del Congresso è stato il quadro generale del termalismo mondiale, anche alla luce del progetto Femtec-FoRST-Oms “Hydroglobe, definizione di un quadro complessivo mondiale per l’Idroterapia, un’enorme sforzo di indagine attuato tramite interviste e questionari, compiuto su circa 2700 strutture termali, che ha visto la partecipazione di esperti e strutture di dieci nazioni caratterizzate da grande tradizione o da importante sviluppo nel settore termale. Lo studio, presentato a Roma il 6 marzo scorso, ha consegnato una fotografia fedele dell’idroterapia/medicina termale dal punto di vista dei livelli di uso, delle tecniche, delle patologie trattate, della formazione del personale, dei quadri normativi di ogni singolo Paese.

Nel suo programma di sviluppo, il nuovo presidente Umberto Solimene, ringraziando per la stima ricevuta, ha evidenziato alcune linee strategiche: “incremento dei rapporti e collaborazioni internazionali nei diversi settori; inserimento e sostegno delle linee dell’Organizzazione Mondiale della Sanità; ricerca scientifica quale base per ulteriore inserimento della medicina termale nei diversi sistemi sanitari nazionali e incremento dei fruitori delle cure”.

Tra le manifestazioni scientifiche previste dal Congresso un grandissimo interesse nei partecipanti ha suscitato la visita al Centro Repubblicano di Riabilitazione infantile di Astana, ritenuto uno dei migliori al mondo nel settore. Il Centro è stato promotore e organizzatore del Congresso Femtec. Nel mese di novembre una qualificata delegazione di esperti di riabilitazione del Kazakstan, guidata dalla Prof.ssa Sholpan Bulekbaeva, direttrice del Centro, parteciperà, in Italia, ad alcuni workshop relativi al settore riabilitativo termale che si svolgeranno in Emilia Romagna (Riolo terme, Terme della Fratta e al centro Riabilitativo di Montecatone).


 Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 -

Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM