FLAI - Free Lance Associazione Italiana
FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

FLAI - Free Lance Associazione Italiana

FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

                                           


Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013



Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013


FIJET News 2015


Isole Eolie, Patrimonio dell’Umanità Unesco. A Lipari gettate le basi per il Bio-distretto, modello efficace per utilizzare al meglio i fondi comunitari

di Giacomo Glaviano 28 aprile 2015

Presenti all’incontro Salvatore Basile, presidente Rete internazionale dei Bio-distretti che ha spiegato le finalità, il funzionamento e l’approccio dei Bio-distretti e Giuseppe Orefice, Segretario della Rete Internazionale dei Bio-distretti, che ha illustrato le finalità e la strategia di INNER, in particolare, del Bio-distretto.



I lavori sono stati introdotti da Aimée Carmoz, promotrice dell’iniziativa, che ha stigmatizzato l’importanza di adottare comportamenti rispettosi e a tutela del patrimonio naturale eoliano.

Compito del Bio-distretto migliorare la qualità di vita e di lavoro della popolazione locale, ridurre il decremento demografico delle aree rurali, aumentare l’occupazione giovanile e femminile, incrementare la qualità delle produzioni agro alimentari e zootecniche locali tipiche, garantire ai consumatori sicurezza, tracciabilità e salute degli alimenti, aumentare e destagionalizzare le presenze turistiche attraverso un’offerta diversificata di eco-turismo e cultura locale, salvaguardare e valorizzare la biodiversità, il paesaggio e le risorse naturali.

Alfio Furnari, presidente di AIAB Sicilia, ha spiegato come l’agricoltura biologica possa rappresentare un’occasione per promuovere forme di turismo alternative al sole e al mare, e nel contempo ha dichiarato la disponibilità dell’associazione alla costruzione di una piattaforma commerciale per aggregare tutti i produttori biologici eoliani per assicurare la qualità e la continuità  delle forniture sia agli operatori turistici sia alle associazioni dei consumatori.

Aurelio Angelini, direttore della Fondazione Unesco di Sicilia, ha evidenziato come l’agire in un’ottica di Bio-distretto possa rappresentare una passo verso l’attuazione delle finalità del piano di gestione Unesco; Christian Del Bono, presidente di Federalberghi Eolie e isole minori, ha ribadito invece la necessità di fare rete tra gli attori delle diverse filiere per riuscire a trasformare in attrazioni turistiche fruibili tutto l’anno l’immenso patrimonio delle isole Eolie.

A conclusione del convegno è stato sottoscritto il documento per la creazione del comitato promotore del Bio-distretto Eolie; primo impegno ottenere un più attivo coinvolgimento delle amministrazioni eoliane, che dovranno rappresentare l’elemento cardine nella costituzione e nello sviluppo del Bio-distretto.


 Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 -

Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM