FLAI - Free Lance Associazione Italiana
FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

FLAI - Free Lance Associazione Italiana

FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

                                           


Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013



Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013


FIJET News 2015


Verso il Termalismo attivo. Congresso della Federazione Mondiale del Termalismo
(FEMTEC)al Forte Village Resort di Santa Margherita di Pula - Cagliari

di Giacomo Glaviano 15 settembre 2015

Durante il convegno dedicato a “Thermae & Medical Wellness” in calendario dal 30 settembre al 4 ottobre 2015 nascerà l’Associazione europea fruitori di cure termali.



Sono oltre 4 milioni le persone che in Europa si dedicano regolarmente a trattamenti termali e di benessere. La Direttiva 24/2011/UE concernente le cure sanitarie transfrontaliere dedica particolare attenzione ai diritti di quanti si trovano nella condizione di recarsi all’estero per fruire di trattamenti sanitari, anche di natura preventiva. In questa cornice per la prima volta i consumatori verranno chiamati in causa nel termalismo italiano e internazionale: il termalismo moderno è attivo, un punto di incontro tra fruitore di cure e centri termali. Ruoterà perciò intorno al tema dell’integrazione il 68° congresso internazionale di Femtec che si terrà dal 30 settembre al 4 ottobre 2015 presso il Forte Village Resort (S. Margherita di Pula - Cagliari) sotto il patrocinio del Ministero della Salute.

Oltre 100 studiosi provenienti da 18 Nazioni (tra cui Cina, Russia, Tunisia, Cuba, oltre ai principali Paesi Europei) dibatteranno questa tematica per proporre soluzioni concrete e nuovi modelli di sviluppo del termalismo europeo e internazionale. Si è esaurito il modello stereotipato e “passivo” del termalismo del passato: al convegno Femtec verrà delineato il nuovo modello di centro termale del futuro, che tiene conto dell’esigenza di partecipazione del consumatore di cure termali: un consumatore consapevole, che vuole entrare nel processo di cura, modularne insieme al medico le modalità e rispondere proattivamente.

Il nuovo modello, secondo gli esperti di Femtec, dovrà perciò basarsi su quattro pilastri fondamentali: ricerca scientifica (di base, clinica e valutazione del benessere), comunicata ai fruitori correttamente e responsabilmente attraverso stampa tradizionale e social media; formazione accreditata di medici e del personale sanitario e tecnico; innnovazione tecnologica e sicurezza igienico sanitaria; government sanitario attuato attraverso forme aggiornate di termalismo sociale (ad esempio convenzioni assicurative private) e sviluppo dei rapporti gestionali pubblico/privato, con la creazione di clusters della salute in collaborazione con l’Organizzazione mondiale della Sanità. Il Congresso di Femtec proporrà formalmente tale modello ai ministri della Salute degli Stati membri.

Durante il Congresso verrà presentata dal Presidente di FEMTEC, Professor Umberto Solimene, con il coordinamento del Professor Alceste Santuari, della Scuola di Economia, Management e Statistica dell’Università di Bologna, la costituzione dell’Associazione Europea dei fruitori di cure termali, tra i cui obiettivi principali vi sono: corretta informazione per il cittadino; rapporti con le Istituzioni per lo sviluppo dei servizi offerti; proposte innovative nel campo del termalismo per un’assistenza di qualità.

La voce del consumatore termale, mai ascoltata prima d’ora, verrà rappresentata nel Manifesto del Termalismo Attivo, che verrà siglato dai Capi Delegazione delle 18 Nazioni presenti al Congresso.

“La medicina termale è una delle forme più antiche della terapia occidentale e, da questo punto di vista, potrebbe essere considerata una medicina tradizionale (secondo la definizione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità). Pertanto le “Thermae”, come insieme integrato di risorse naturali, strutture e servizi, possono essere considerate un punto d’incontro tra le differenti forme di cultura medica per offrire terapia e riabilitazione, e anche opzioni per il mantenimento della salute. Infatti, una definizione più completa del benessere fisico e psichico della gente richiede l’accettazione di una profonda trasformazione di alcune parole chiave del sistema sociale. Per questo è necessaria nelle “Thermae” un’integrazione con il “benessere medico”. Lo “scenario” sta cambiando e noi, in qualità di specialisti, abbiamo nuove sfide: scientifiche, sociali ed economiche”, spiega Umberto Solimene, presidente di Femtec.

La Federazione ha pianificato una cooperazione strategica anche con il Global Wellness Institute (USA), una delle più importanti organizzazioni del settore che pubblica report periodici sul giro d’affari delle varie Spa mondiali. Femtec collaborerà con l’istituto americano inviando dati e analisi sul mercato del termalismo mondiale, ampliando così il suo raggio d’indagine dalle Spa ai centri termali.

La sede del Congresso, il FORTE VILLAGE RESORT (Cagliari), diretto da Lorenzo Giannuzzi, è uno dei resort d’eccellenza al mondo, dove acqua di mare, servizi medici, trattamenti fisici e tempo libero sono completamente integrati.


 Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 -

Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM