FLAI - Free Lance Associazione Italiana
FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

FLAI - Free Lance Associazione Italiana

FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

                                           


Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013



Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013


FIJET News 2015


Unesco riconosce l’eccezionale valore universale della Valle dei Templi di Agrigento


di Giacomo Glaviano 15 settembre 2015

E’ arrivato un nuovo riconoscimento dell’Unesco alla Valle dei Templi di Agrigento, patrimonio dell’umanità. L’area archeologica è stata insignita anche della “Dichiarazione di Eccezionale Valore Universale”, la DEVU che finora interessa solo diciotto siti italiani
.

Per il Sindaco Lillo Firetto si tratta di un nuovo prestigioso riconoscimento dell’Unesco di alto valore simbolico, testimonianza di una crescente rilevanza della Valle dei Templi di Agrigento nel contesto del Patrimonio dell’umanità. Indirettamente – aggiunge – è un riconoscimento all’intelligente lavoro svolto in tema di tutela e valorizzazione del sito archeologico e paesaggistico.
 
I criteri per l’assegnazione dell’ambita onorificenza ribadiscono l’eccezionale testimonianza di architettura greca rappresentata dai templi agrigentini, il ruolo rivestito dalla città nelle dinamiche storiche del Mediterraneo antico, nonché la straordinaria integrità ed autenticità del sito archeologico, non alterato da invasive operazioni di restauro.

La Dichiarazione esalta in modo particolare i benefici che derivano della normativa specifica che tutela la vasta area archeologica della Valle, con l’istituzione dell’ente Parco Archeologico e paesaggistico Valle dei Templi, a cui si devono i numerosi interventi, compiuti negli ultimi anni, volti all’incremento e al miglioramento dell’offerta culturale, nel segno di uno stretto rapporto con l’utenza, coinvolta in percorsi archeologici e naturalistici.

A questo proposito, la Dichiarazione premia le scelte in ordine all’accessibilità dell’area archeologica, estesa anche ai soggetti con disabilità e dotata anche di mezzi di trasporto elettrici.

Quanto alla fruizione il documento sottolinea il valore delle mostre, delle attività didattico-educative e del nuovo uso del suolo agricolo della Valle, con il recupero delle antiche colture biologiche.


 Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 -

Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM