FLAI - Free Lance Associazione Italiana
FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

FLAI - Free Lance Associazione Italiana

FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

                                           


Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013



Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013


FIJET News 2016


Pistoia Capitale italiana della cultura nel 2017

di Toti Piscopo 26 gennaio 2016

L’annuncio, un po’ a sorpresa, arriva dal ministro di beni culturali e turismo Dario Franceschini e coglie di sorpresa anche le altre otto concorrenti (Aquileia, Como, Ercolano, Parma, Pisa, Spoleto, Taranto e Terni) battute già a ottobre da Mantova per la corsa a Capitale del 2016.



Ma lascia di stucco persino la stessa cittadina toscana, rappresentata alla proclamazione a Roma non dal sindaco Samuele Bertinelli, ma dall’assessore alla cultura e istruzione Elena Becheri.

"Il sindaco era impegnato in consiglio comunale ed è anche diventato da poco papà. Non ci aspettavamo questa vittoria, che sottolinea quanto la cultura è il lievito che fa crescere le politiche della nostra città", spiega lei, mentre a distanza il primo cittadino festeggia in Comune. "Pistoia è una città che investe più del doppio della media nazionale in cultura e ha un complesso di istituzioni di straordinario valore".
   
Il progetto presentato per la candidatura è frutto del lavoro congiunto di Comune, Provincia e Regione insieme alla Diocesi, Fondazione Cassa di risparmio di Pistoia e Pescia, Cassa di risparmio di Pistoia e della Lucchesia e Camera di Commercio, si legge nel dossier, prevede per "interventi in conto capitale" di riqualificazione urbana e infrastrutture culturali, un investimento di oltre 15 milioni di euro e più di 6 milioni per le "spese operative. Tra i progetti, il recupero dell’Ospedale del Ceppo come centro multifunzionale e una mostra su Marino Marini.

"E’ una bella vittoria. Le favorite sembravano altre città, ma la Commissione ha lavorato in modo approfondito e trasparente senza alcuna forma di pressione", commenta il ministro Franceschini, convinto che l’importanza del titolo Capitale italiana della cultura, oltre al milione di finanziamenti Mibact "in palio", crescerà fino a diventare "come l’Oscar, dove i film candidati sono già dei vincitori. E’ un’occasione importante per chi vince - aggiunge - ma anche per chi partecipa, perché spinge la città a mettere in campo una progettazione complessiva, unendo risorse pubbliche e private".


 Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 -

Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM