FLAI - Free Lance Associazione Italiana
FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

FLAI - Free Lance Associazione Italiana

FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

                                           


Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013



Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013


FIJET News 2016


Sono nati in Italia i “caschi blu” della cultura a difesa del patrimonio artistico mondiale minacciato dalla barbarie dei terroristi

di Giacomo Glaviano 16 febbraio 2016

Nel corso di una singolare cerimonia è stata ufficialmente istituita nel nostro Paese la task force italiana ’Unite for Heritage’, che fornirà un decisivo sostegno sul campo all’Unesco.



Come ha ricordato il ministro alla cultura Dario Franceschini è stata l’Italia a presentare all’Unesco la proposta dei ’Caschi blu della cultura’, adottata all’unanimità lo scorso novembre, dopo lo sfregio al sito archeologico romano di Palmira, in Siria, ad opera dell’Isis, immagini che hanno fatto il giro del mondo diventate il simbolo di "un attacco contro identità, culture e religioni diverse".

La task force italiana, la prima in assoluto, rappresenta "un pezzo molto italiano della lotta al terrorismo", ha sottolineato il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni mentre il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini ha ribadito che "colpire un monumento è un crimine di guerra", aggiungendo che il compito della task force sarà anche quello di ridisegnare una nuova ’topografia della bellezza’ nelle aree violate dai terroristi.

Un’operazione che rappresenta un "salto di qualità non solo culturale ma anche politico". Il ministro della Difesa Pinotti ha posto l’accento sul successo delle missioni italiane di peacekeeping, che è fondato sul "rispetto delle popolazioni locali" ed ha ricordato il ruolo dei Carabinieri con "specificità che non si trovano altrove".

L’iniziativa italiana ha riscosso "l’entusiasmo e la gratitudine" del direttore generale dell’Unesco Irina Bokova: "si apre un nuovo capitolo della lotta al terrorismo, che ha paura della storia e dei simboli". 
  
La task force, addestrata all’azione in situazioni di pericolo, è composta da un primo nucleo di carabinieri del comando tutela patrimonio culturale, storici dell’arte, studiosi e restauratori. In futuro entreranno a far parte di questa unità anche docenti universitari che hanno già manifestato la propria disponibilità.

La task force interverrà su richiesta di uno stato membro che sta affrontando una crisi o colpito da una catastrofe naturale per stimare i danni sul patrimonio culturale, pianificare operazioni per misure di salvaguardia del patrimonio culturale e naturale colpito, fornire supervisione tecnica e formazione per assistere i restauratori locali nelle azioni di tutela, prestare assistenza al trasporto in sicurezza di beni culturali mobili, contrastare il saccheggio e il traffico illecito di beni culturali. 


 Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 -

Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM