FLAI - Free Lance Associazione Italiana
FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

FLAI - Free Lance Associazione Italiana

FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

                                           


Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013



Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013


FIJET News 2016


Tempora Medievalia. Quando i Longobardi passarono per Sicignano degli Alburni

di Iolanda Glaviano 01 agosto 2016

Nell’ambito della promozione dell’idea progettuale studiata da un pool di esperti culturali e tecnici dell’Associazione Longobardia, proponente del progetto europeo ’Longobard ways across Europe’ Principato longobardo di Salerno sabato 6 agosto è stata inserita una giornata ricreativa-eno-gastronomica e culturale.



A detto evento,sotto l’egida del Consiglio d’Europa e dell’Istituto Europeo degli Itinerari Culturali di Lussemburgo, denominato “Tempora Medievalia” l’amministrazione comunale di Sicignano degli Alburni - Sindaco dr. Ernesto Millerosa - ha già dato l’adesione con apposita delibera di Giunta.
 
Il progetto, condiviso anche dall’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo del Diano e Alburni - Presidente dr. Tommaso Pellegrino - e dalla Regione Campania, è stato ideato per dare una degna e duratura destinazione d’uso al castello medievale Giusso del Galdo e a tutta l’area castellare limitrofa al borgo medievale di Sicignano degli Alburni,  prevedendo nei contenuti una forte ricaduta economica su tutto il comprensorio campano e nello stesso tempo promuovendo imprenditoria giovanile per un turismo sostenibile.
 
Il progetto è stato chiamato non a caso ’Tempora Medievalia’, cioè i tempi del Medioevo, perchè si tratta di ricostruire nel tempo e nello spazio un viaggio nella storia dell’Opera, del Calcolo, della Scrittura e della Musica, ecc.
 
Il tutto nasce non solo dall’idea di un collezionista, cittadino di Sicignano, ma anche dal fatto che i Longobardi dimorarono dal 570 circa al 1076 nel territorio di Sicignano, nel castello di San Nicandro, (Amato di Montecassino, Historia Normannorum). In questa dimora probabilmente accolsero nel 590 d.C., dopo averlo incontrato lungo la via Regio-Capuam (via Popilia o Annia), il re dei Longobardi Autari, in viaggio con il suo esercito verso l’Italia meridionale in un tentativo di conquista della Penisola (Paolo Diacono,Historia Langobardorum, III Libro, incipit 36).

La giornata prevede oltre alla visita del castello Giusso del Galdo e del borgo medievale di Galdo (dal longobardo wald = bosco) il pranzo longobardo alla taverna (caupona)  ’Nonna Adele’ alle Nares Lucanae - dove si potranno gustare le pietanze tipiche longobarde condite con rafano lucano e innaffiate con il vino locale Succiniacum (da cui la suggestiva ipotesi del nome di Sicignano). 

Nel pomeriggio alle ore 18.00 si terrà un convegno sulla storia del castello e la presentazione della idea progettuale a cura di studiosi della materia e di tecnici. Vi parteciperà il Gruppo Gens Langobardorum  Archeologico Salernitano che assicurerà in costume d’epoca scene di vita quotidiana longobarda. 


 Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 -

Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM