FLAI - Free Lance Associazione Italiana
FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

FLAI - Free Lance Associazione Italiana

FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

                                           


Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013



Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013


FIJET News 2016


Palermo: Per le vie dei Tesori aperti nei 5 veekend di ottobre 90 siti inediti a 1 euro

di Laura Piscopo 20 settembre 2016

Novanta tra palazzi aristocratici, ville, chiese, cripte, teatri, aperti a Palermo nei 5 weekend di ottobre con 1 euro di contributo; oltre 120 passeggiate urbane e naturalistiche condotte da storici, botanici, giornalisti; 65 attività per bambini che quest’anno avranno 7 luoghi “a loro misura”, 10 grandi eventi che culmineranno, venerdì 28 ottobre alle 21.15 in un grande concerto al Teatro Massimo che vedrà insieme Antonella Ruggiero e i Radiodervish.



E, per concludere, nell’ultimo fine settimana (28-29-30 ottobre), la Notte bianca nei luoghi dell’itinerario arabo-normanno dell’Unesco. Questi i numeri della decima edizione delle Vie dei Tesori, che quest’anno si svolge da sabato 1 a domenica 30 ottobre.

“Palermo per un mese diventerà un museo a cielo aperto – ha sottolineato Anthony Barbagallo, assessore regionale al Turismo - e grazie a Le Vie dei Tesori si arricchirà fortemente l’offerta turistica. Sono sicuro che anche quest’anno sarà un’edizione di successo e con numeri da record, considerato l’aumento del 20% di presenze turistiche a Palermo e in tutta la Sicilia. Ottima l’idea di prevedere un unico biglietto per accedere ai più siti, strumento che siamo pensando, insieme all’assessorato ai Beni culturali, di prevedere in tutta la Sicilia”.

Oltre 30 i luoghi che aprono le porte per la prima volta per il Festival, da Villa Bordonaro ai Colli fino a Villa Pottino in via Notarbartolo. E ancora: Palazzo Zingone-Trabia con la sua alcova sconosciuta, il rifugio antiaereo della Seconda guerra mondiale sotto piazza Pretoria, l’ itinerario del Liberty messo a disposizione dalla sovrintendenza (Villino Florio, Villino Ida, Villino Favaloro), il Museo del Risorgimento appena riaperto dopo la lunga chiusura, il Museo Salinas restaurato, la Gipsoteca di Palazzo Ziino, la misteriosa Sala del Calendario nel convento di San Domenico, la cappella di Maria Santissima della Soledad che appartiene al clero spagnolo, la chiesa inferiore della Cappella Palatina.

Ma quest’anno le novità sono ancora tante: nelle prime due settimane di ottobre sarà allestito nelle zone pedonali del centro storico “Le Vie dei Tesori Village”, per valorizzare le eccellenze dell’artigianato e del gusto. Dal 3 al 9 ottobre in corso Vittorio Emanuele e dal 10 al 16 ottobre in via Maqueda, in box ecologici troveranno spazio artigiani del legno, del cuoio, della ceramica, ma ci sarà spazio anche per corner di assaggi di qualità, spazio per attività per bambini, per estemporanee di arte e per la vendita del merchandising ufficiale della manifestazione: t-shirt, tazze, penne, quaderni.

Poi la città sarà attraversata da oltre 120 tour d’autore: dalla città ebraica a Monte Pellegrino, dalla Palermo dei delitti a quella dell’Inquisizione, dalla città degli innamorati a quella dei fiumi scomparsi. Novità, tra i tour, un ciclo curato da Mario Bellone e intitolato “Le Vie del cinema – Ciak a Palermo” dedicato a luoghi della città che sono stati set cinematografici. Tutti i tour si prenotano on line suwww.leviedeitesori.it, il contributo è di 4 euro comprensivo di radioguida.


 Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 -

Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM