FLAI - Free Lance Associazione Italiana
FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

FLAI - Free Lance Associazione Italiana

FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

                                           


Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013



Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013


FIJET News 2016


Il governo di Ibrahim Mahlab scende in campo per promuovere l’identitˆ cristiana dell’Egitto e rilanciare il turismo religioso, parte integrante dell’offerta turistica del Paese

di Giacomo Glaviano 24 ottobre 2016

Italia e Egitto hanno relazioni da centinaia di anni che proseguiranno in futuro. Lavoriamo insieme per fare in modo che i turisti riacquistino la fiducia e tornino.



Lo ha affermato Mohamed Yehia Rashed, ministro del Turismo egiziano, in occasione dell’evento che si ripete 2 volte all’anno al tempio del faraone Ramses II ad Abu Simbel quando i primi raggi del sole illuminano il volto dell’antico re.

"Siamo molto felici di avervi qui Đ ha aggiunto - dove la storia  nata, quindi divertitevi, diffondete il messaggio di quello che avete visto, l’Egitto  stabile e sicuro".

Sulle minacce del terrorismo con la conseguente fuga di turisti e sulla vicenda Regeni ha aggiunto: "Sono appena tornato dall’Italia e voglio ripetere quello che ho giˆ detto. Siamo molto dispiaciuti per quello che  accaduto in passato. Il terrorismo? E’ un fattore globale, non solo in Egitto, ma anche in altri Paesi. Rispettiamo i sentimenti degli italiani, ma vogliamo essere certi di poter ricostruire la fiducia, per vedervi ritornare qui da noi".

Intanto arriva un messaggio politico chiaro lanciato nel corso della cerimonia inaugurale con cui parte ufficialmente il progetto messo a punto dal ministro del Turismo Hisham Zaazou e dal patriarcato copto ortodosso di rilanciare l’itinerario legato alla presenza della Sacra Famiglia in Egitto.

In sintonia esecutivo e autoritˆ religiose copte: "Servono pace e sicurezza in Egitto" sostengono il premier Mahlab e il patriarca copto Tawadros II, parlando dal quartiere copto del Cairo, "simbolo dell’identitˆ del Paese".

Accanto alle chiese si trovano edifici di culto sacri per le altre fedi monoteiste, ebraica e musulmana. Un luogo che "parla da solo", ha detto Mahlab, "di dialogo, di incontro, di pace e di sicurezza", che rappresenta l’essenza del Paese, dove secondo la tradizione "anche Ges trov˜ pace e sicurezza".


 Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 -

Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM