FLAI - Free Lance Associazione Italiana
FIJET - Fťdťration Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

FLAI - Free Lance Associazione Italiana

FIJET - Fťdťration Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

                                           


Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013



Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013


FIJET News 2016


Agrigento. Convegno su manoscritti arabi della biblioteca Lucchesiana e dialogo interreligioso

di Giacomo Glaviano 05 novembre 2016

L’Ufficio per l’Ecumenismo e il Dialogo interreligioso dell’Arcidiocesi di Agrigento e la Biblioteca Lucchesiana diretti rispettivamente da don Luca Camilleri e da don Angelo Chillura hanno organizzato un convegno su “l manoscritti arabi della biblioteca Lucchesiana e il dialogo interreligioso”, che si svolgerą giovedď 10 novembre 2016 nella Biblioteca Lucchesiana, in via Duomo 94 della Cittą dei Templi.



Apertura dei lavori alle ore 9.00 con i saluti delle Autoritą: Cardinale Francesco Montenegro, Arcivescovo Metropolita di Agrigento; Carlo Vermiglio, Assessore Regionale BB.CC. e Identitą Siciliana; Calogero Firetto, Sindaco di Agrigento; Vittorio Messina Presidente della Camera di Commercio; Giammaria Amato Direttore commerciale di Banca Nuova; Imam Abdelhafit Kheid Presidente delle Comunitą Islamiche di Sicilia.

Relazioneranno esperti provenienti dai vari Paesi Europei.

Gian Maria Flick, Presidente emerito della Corte Costituzionale
Jeremy Johns, The Khalili Research Center, Universitą di Oxford
Domenico Mogavero, Vescovo di Mazara del Vallo
L’imam Abdelhafit Kheid, presidente Comunitą Islamiche di Sicilia.
Giuseppe Mandalą, Consejo Superior de Investigaciones Cientďficas, Madrid
Umberto Bongianino, The Khalili Research Center, Universitą di Oxford
Marco Di Bella, Trinity College, Dublino
Maria Serena Rizzo, Parco Archeologico Valle dei Templi
Maria Andaloro, Universitą della Tuscia, Viterbo

Si tratta della presentazione al pubblico dei primi risultati di un progetto gią iniziato un anno fa per la catalogazione e la riproduzione digitale di 32 preziosi manoscritti arabi, che vede coinvolti: la Lucchesiana, l’Ufficio per il Dialogo interreligioso della Diocesi, le Universitą di Oxford, Madrid e Dublino.

Essa costituisce la piĚ corposa collezione privata di tutto il Meridione d’Italia. I manoscritti risalgono ad una etą compresa tra il XII ed il XVI secolo, provengono soprattutto dalla penisola Iberica e dall’Africa Settentrionale. Sono vari commentari del Corano, libri dei sogni del Profeta Maometto e circa una ventina di trattati giuridici.


 Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 -

Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM