FLAI - Free Lance Associazione Italiana
FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

FLAI - Free Lance Associazione Italiana

FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

                                           


Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013



Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013


FIJET News 2016


Presentazione Bando per la Candidatura Italiana al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa

di Giacomo Glaviano 05 dicembre 2016

L’appuntamento mercoledì 7 dicembre al Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento (Case Sanfilippo).



Sarà un’occasione per un confronto sulle tematiche del paesaggio, in particolare per quanto riguarda: il rapporto tra pianificazione e legalità, il recupero dell’antica tradizione siciliana, per la consapevolezza dei valori legati al territorio e al paesaggio e, quindi, ai paesaggi rurali, e le strategie attuate per lo sviluppo sostenibile con il recupero di aree dismesse o abbandonate, anche ricorrendo all’espressione artistica contemporanea.

I lavori iniziano alle ore 10,00 con i saluti istituzionali: Bernardo Campo, Commissario del Consiglio del Parco Valle dei Templi Roberto Banchini, Direttore del Servizio V della Direzione Generale Archeologia Belle Arti Paesaggio- MIBACT (in videoconferenza).

Si parlerà di Pianificazione paesaggistica nella Regione Siciliana: Michele Buffa, Dirigente del Servizio IV ’Pianificazione Paesaggistica’ - Osservatorio Regionale del Paesaggio - Dipartimento Beni Culturali ed Ambientali; Il rapporto tra Ministero e territorio nell’ottica della Convenzione Europea del Paesaggio Maria Maddalena Alessandro, Direzione Generale Archeologia Belle Arti Paesaggio; Le comunità locali protagoniste del futuro Marina Arena, Università di Messina

Presenteranno il Bando per l’individuazione della candidatura italiana al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa, Giovanni Manieri Elia, Direzione generale Archeologia, Belle arti e Paesaggio - MIBACT Maurizio Pece, Direzione generale Arte Architettura Contemporanee e Periferie Urbane (in videoconferenza)

Alle ore 11,30 avrà luogo una Tavola Rotonda coordinata da Giuseppe Parello, Direttore del Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi sui valori del paesaggio per una gestione sostenibile del territorio: Le buone pratiche quali opportunità di sviluppo economico e di divulgazione della cultura del paesaggio.

Partecipano: Calogero Liotta, Roberto Sciarratta, Dirigenti Parco Valle dei Templi Massimo Carlino, Azienda Valparadiso Giuseppe Taibi, Capo delegazione del FAI Agrigento Pietro Fattori, Ferrovie Kaos Gaetano Giunta, Horcynus Orca Giuseppe Lo Pilato, Direttore del Giardino della Kolimpetra Giuseppe Li Rosi, Terre Frumentarie

Promotore della 5^ edizione del Premio il MIBACT, indetto con cadenza biennale dallo stesso Consiglio - come previsto dall’art.11 della Convenzione Europea del Paesaggio - ha costituito e costituisce un’importante occasione di promozione e divulgazione dei valori legati al paesaggio, una delle risposte positive alle aspettative del Consiglio d’Europa nei confronti del nostro Paese, coerentemente con gli impegni assunti a Firenze nel 2000, all’atto della sottoscrizione della Convenzione Europea del Paesaggio.

Pertanto, anche in occasione della Va Edizione del Premio il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) intende avviare una ricognizione delle azioni esemplari attuate nel territorio italiano, al fine di individuare la Candidatura italiana al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa. La candidatura del nostro Paese - come per le precedenti edizioni - sarà selezionata attraverso una procedura concorsuale il cui Bando è consultabile nel sito del Ministero.

Le proposte di candidatura saranno acquisite attraverso una procedura informatizzata come esplicitato nel regolamento allegato al Bando. I progetti, realizzati anche in parte - da almeno tre anni -, dovranno aver garantito l’attuazione di politiche sostenibili di sviluppo economico ed etico volte all’affermazione delle identità locali e nel contempo capaci di favorire l’integrazione di nuove culture e identità dei residenti più recenti.

Poiché il Premio rappresenta una delle strategie del Ministero per l’implementazione della Convenzione Europea del Paesaggio (art.11 istituzione del Premo e art.6 divulgazione della cultura del paesaggio), si è inteso per l’edizione in corso promuovere una campagna di informazione attraverso l’organizzazione di eventi in diverse regioni italiane, con il coinvolgimento delle istituzioni locali e regionali, le associazioni e le categorie professionali.


 Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 -

Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM