FLAI - Free Lance Associazione Italiana
FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

FLAI - Free Lance Associazione Italiana

FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

                                           


Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013



Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013


FIJET News 2017


ALIBABA.COM NON E’ AMAZON.COM!
di Dario Costantino 01 aprile 2017

Tips for the tourist’s shopping.
Suggerimenti per gli acquisti del turista; è bene sapersi muovere nella giungla degli acquisti on line. Offerta vastissima, necessaria l’oculatezza; per riflettere insieme, per imparare insieme e per confrontarci con la cultura altra: Dalla Cina con amore.


Dato il lavoro che faccio, con la mia passione di giornalista del turismo sto a contatto con tanti turisti che provengono da ogni parte del mondo, e anche con turisti Cinesi. Ogni turista e’ un piccolo ambasciatore del suo Paese e dei migliori prodotti del suo Paese. Il turismo e’ intercultura e scambio commerciale. I turisti Cinesi stanno arrivando in massa nei nostri resorts, alberghi ecc., e sono composti, consumano e vanno via.
Alcuni turisti Cinesi da me intervistati mi hanno cantato le lodi di Alibaba.com come la piattaforma mondiale di vendita online più grande del mondo dove puoi comprare di tutto, ma non pacchetti turistici!  Mi sono incuriosito.
Come mai succede questo nella “piattaforma mondiale di vendita online più grande del mondo”? Sono anni che compro pacchetti turistici da Amazon.com, una piattaforma pazzesca e super-sicura su cui si vende davvero di tutto e di piu’ e non ho mai avuto un problema. Su Amazon.com si vendono pacchetti turistici bellissimi e sorprendenti e mai una fregatura. Vi giuro, non lavoro per Amazon.com (ne’ mi danno una mancetta).
Ma i turisti Cinesi da me intervistati hanno continuato a cantare lodi sperticate di Alibaba.com come dei veri perfetti piccoli ambasciatori della vendita online made in P.R.C.
Quando ho visto gli iPhones 7 plus che mi sciorinavano davanti il viso come fossero dei fazzolettini, ho chiesto se da Alibaba.com li vendessero e se fosse conveniente comprare in quel sito. Mi hanno incoraggiato e ho fatto l’esperienza. Mi sono registrato sul sito e ho aperto un profilo con tutti i miei dati autentici (My Alibaba si chiama la sezione dedicata), ho cercato nelle pagine del sito e non essendo soddisfatto da quello che veniva offerto ho lanciato una INQUIRY.
Che cosa e’ una INQUIRY? E’ una specie di domanda di acquisto per cui Alibaba.com trasmette la tua richiesta a un numero indeterminato di venditori, che da quel momento ti comincia a tempestare di emails con listini prezzi, domande insistenti di risposta, solleciti ecc. Io sono caduto nella trappola! Danno materiale quasi 500 Euro; danno morale grandissimo per me e i bambini a cui dovevo fare dei regali.
Una ditta, la Shenzhen Fantop Electronic Co., Ltd con un sale manager, indirizzo, numero di telefono, skype, sito web e quant’altro mi ha proposto il sogno per ogni comune mortale “BUY 2 GET 2 FOR FREE” (compri due e due te li diamo in regalo!). Tramite emails hanno preteso un bonifico bancario e dopo due mesi ho ricevuto un pacco con otto pezzettini di plastica che stavano a significare degli auricolari completamente inutilizzabili!
Durante tutta l’attesa ho mandato decine di emails, ho chiesto la prova della spedizione postale (mi avevano scritto che avrebbero spedito il pacco con corriere veloce DHL, ma invece hanno usato la normale ed economica Hong Kong Post), ho telefonato ma non mi hanno mai risposto. Ho protestato con la Hong Kong Post che se ne e’ lavata le mani; ho protestato con Alibaba.com che pero’ vuole, in questa situazione aleatoria orientale, le prove dirette di un suo coinvolgimento, quando la sua INQUIRY ha dato ai truffatori l’accesso alla mia email e mi ha segnalato come potenziale vittima della truffa. Non sono bastate le foto del pacchetto recapitatomi col nome di un altro mittente e la dicitura GIFT / Value 30 USD che significano “regalo/ valore 30 dollari USA”, mentre io sono un compratore reale e ho speso piu’ di 400 Euro. Morale: nessun risarcimento; niente regali per me e per i miei allievi.
Dopo sei mesi, in un nostro bellissimo hotel ho incontrato nuovamente questi turisti Cinesi che si sono innamorati della nostra terra siciliana e venivano qua a trattare non so quali affari. Ci siamo salutati cortesemente, ho chiesto loro della nostra ospitalita’ isolana e dei nostri alberghi e mi hanno cantato le lodi della bella Trinacria. Poi, si sono ricordati di avermi parlato di Alibaba.com e la “storia dei pacchetti turistici venduti online” e mi hanno chiesto: “Professore, dove comprerebbe e compra la merce online? E i pacchetti turistici?”. Ho risposto senza esitare: “Amazon.com!”.

 Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 -

Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM