FLAI - Free Lance Associazione Italiana
FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

FLAI - Free Lance Associazione Italiana

FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

                                           


Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013



Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013


FIJET News 2017


Meeting UNWTO in Moldovia. Si punta sul turismo come volano della crescita economica

di Giacomo Glaviano 07 giugno 2017

Inaugurata a Chisinau, in Moldovia dal segretario generale Taleb Rifai la 61^ Conferenza della Commissione per l’Europa (CEU) dell’Organizzazione Mondiale per il Turismo (UNWTO) con la presenza di oltre 50 partecipanti provenienti da 27 Stati Membri dell’Ue.



La cerimonia di apertura si e’ svolta con la piantumazione di un albero in occasione dell’Anno Internazionale del Turismo Sostenibile 2017 nel parco adiacente al Radisson Blu Hotel per avviare un piano di comunicazione internazionale mirato a promuovere la Moldava come destinazione turistica.

Il Primo Ministro moldavo Pavel Filip ha ringraziato il Segretario Generale UNWTO, Taleb Rafai, per aver scelto la Moldova dichiarando che il governo intende trasformare il turismo nel volano della crescita economica del Paese.

L’Italia e’ un mercato chiave per la Moldova, che puo’ disporre di collegamenti aerei diretti da 9 aeroporti italiani che in due ore di volo consentono di raggiungere la capitale Chisinau. L’offerta diversificata di alloggi, servizi turistici di standard internazionale, il costo della vita decisamente inferiore a molte destinazioni europee e la sicurezza rendono la destinazione appetibile per molti turisti italiani.

Al termine della 61° Conferenza della Commissione per l’Europa UNWTO avra’ inizio il primo viaggio stampa italiano organizzato da ANTRIM, Organizzazione moldava per il turismo incoming, con il sostegno di USAID e del Governo Svedese, al quale partecipano otto tra giornalisti e blogger italiani in rappresentanza di diverse testate e blog di viaggio nazionali. Un tour nei più interessanti luoghi del Paese dara’ loro modo di visitare e far conoscere ai turisti italiani la cultura, la storia, le bellezze paesaggistiche, ma anche le tradizioni e i prodotti tipici di questa destinazione emergente.


Chisinau e’ la capitale della Repubblica di Moldavia, ma per tutti i suoi cittadini e’ più conosciuta come “La città della pietra bianca”. La prima traccia storica di Chisinau risale al 1436, ma fu completamente distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale. Tuttavia si e’ risollevata rapidamente ed ha riacquistato la sua unicita’ arricchendosi di costruzioni in diversi stili architettonici.
La via principale e’ Boulevard Stefan cel Mare, lungo la quale si trovano la maggior parte degli edifici amministrativi della Moldavia, il Teatro Nazionale M. Eminescu e il Teatro dell’Opera e del Balletto.
Nella citta’ vecchia si possono trovare invece circa 700 edifici del XIX secolo, tra cui la Cattedrale Sobor e l’Arco di Trionfo con l’Orologio, costruito in memoria della vittoria dell’esercito dello zar contro gli ottomani.
Allontanandosi di appena un isolato dal corso principale, il cemento scompare per lasciare il posto ad ampie aree verdi. Una di queste e’ il Parco della Cattedrale e prende il nome dalla Cattedrale ortodossa della Trasfigurazione. All’uscita si trova il mercato dei fiori, aperto 24 ore su 24.
Per una passeggiata tranquilla, il posto migliore è il Giardino Pubblico Stefan cel Mare, all’interno del quale si trova il grande Cinema Patria, costruito dai prigionieri tedeschi nel 1947 e tuttora funzionante.
Uno dei musei principali e’ quello Storico Nazionale, dove sono conservati manufatti provenienti dal complesso archeologico Orheiul Vechi. Molto interessante anche il Museo di Archeologia ed Etnologia, che contiene ricostruzioni di case tradizionali delle varie regioni della Moldavia. Infine, per gli amanti della poesia e’ d’obbligo fare tappa al Museo Pushkin, situato accanto al cottage in cui il poeta originario della Russia trascorse i suoi tre anni di esilio, dal 1820 al 1823.
Molti dei turisti che visitano la citta’ di Chisinau sono sbalorditi dalla movimentata vita notturna, animata fino all’alba da numerosi locali, pizzerie e ristoranti. In questi ultimi si puo’ gustare la carne di agnello, la moussaka – un piatto molto simile alla nostra parmigiana, ma con patate al posto delle melanzane -, o una calda zuppa detta chorba. Dopo una lunga notte di divertimento si puo’ fare colazione al bar Eliza in cui gustare un ottimo caffe’.


 Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 -

Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM