FLAI - Free Lance Associazione Italiana
FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

FLAI - Free Lance Associazione Italiana

FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

                                           


Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013



Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013


FIJET News 2017


Romania interessante paese da visitare per le sue bellezze dove gli ospiti ottengono di piu’ spendendo meno

di Anna Maria Massaro 22 giugno 2017
In occasione del Forum sul turismo, i giornalisti della Fijet e i tours operators di diversi paesi hanno avuto l’opportunita’ di visitare e immortalare le bellezze della Contea di Neamt, situata alle falde dei Carpazi orientali, rinomata per i suoi monasteri (piccoli gioielli di architettura moldava medievale) e, per coloro che amano la natura, le interessanti escursioni da fare al massiccio Ceahl?u e ai due parchi della zona.



Diverse localita’ si incontrano lungo il percorso: Iasi, Targu Neamt, il Parco naturale Vanatori-Neamt, Piatra Neamt e Bica.
FOCSANI e’ una delle zone della Romania con la più ingente produzione di vino. Il Weisse von Fokshan, il piu’ famoso quello locale. Nei pressi della citta’ si trova la zona mineraria ricca di ferro,rame,carbone e petrolio. Come tutte le citta’ sul confine della Moldavia e’ diventato un importante centro di commerci tra la Russia e l’Europa sud-occidentale.
Nel 1772 ci fu un congresso fra gli imperi russo e ottomano vicino alla città. Nei pressi della città, il 21 luglio 1789, gli Imperiali del Sassonia-Coburgo, ai quali si era unito un corpo russo del Suvorov, sconfissero un esercito turco, nel contesto della guerra austro-russo-turcainiziata due anni prima.
Dopo la guerra di Crimea nel 1850, Foc?ani divenne un importante centro in favore all’unione di Valacchia e Moldavia, con la doppia elezione di Alexandru loan Cuza.

MONASTERO DI NEAMT della Chiesa ortodossa rumena e’ uno dei più antichi e dei più importanti della regione della Moldavia. La costruzione dei primi edifici avvenne tra il 1370 e il 1375. L’edificio più importante e gioiello dell’architettura del quindicesimo secolo e’ la chiesa, voluta dal re moldavo Stefan cel Mare, la cui costruzione venne ultimata nel 1497. Il monastero si trova nel nord-est della Romania, dieci chilometri a est della città di Targ.
TIRGU NEAMT. Nel corso del viaggio grande attenzioni ha riservato la locanda in stile rustico tradizionale “Hanul Ancutei” ristorante che serve vini locali e specialita’ tipiche del posto e camere dallo stile speciale con bagno interno, connessione Wi-Fi gratuita, minibar e Tv.
La stazione ferroviaria di Roman dista 28 km, mentre la strada E85 e’ facilmente raggiungibile dall’Hanul Ancutei.Questa struttura si trova in una posizione valutata tra le migliori ad Ar?moaia! Le coppie di turisti apprezzano molto la posizione valutata 8 per un viaggio a due con il miglior punteggio per il rapporto qualita’-prezzo rispetto ad altre strutture della citta’.
LE REGIONI DELLA ROMANIA
MOLDOVA, conosciuta anche come la patria del monasteri dipinti, e’ una Regione che si trova tra i Carpazi e il fiume Prut e riunisce dal XII secolo tutti i piccoli centri feudali. La Moldova e’ anche considerata la culla della cultura romena: a Iasi e’ stata fondata la prima università romena e, nel 1876, il primo teatro ebreo del mondo. In questa Regione sono nati Mihai Eminescu, scrittore romantico, e lo storico Nicolae Iorga che ha fondato gli istituti culturali romeni in Italia.
Le escursioni più interessanti sono quelle a Massiccio Ceahl?u, che per daci aveva carattere sacro e tuttora ci si riferisce ad esso come l’Olimpo di Romania, al Lago rosso (Lacul Ro?u) e alle gole di Bicaz ("Cheile Bicazului". La capitala storica della Moldova è Iasi.

BUCOVINA, si trova a nord della Moldova, e’ famosa in tutto il mondo per le chiese e i monasteri eretti dai principi moldavi tra il Quattrocento e il Cinquecento e sono considerati dall’Unesco Patrimonio dell’Umanita’. Tra questi ricordiamo Moldovita, Voronet, Humor, Arbore, Patrauti, Probota e la Chiesa di San Giorgio di Suceava.

La MUNTENIA o Grande Valacchia, e’ la Regione che si trova nella parte meridionale, la quale con le coltivazione di cereali nella pianura Baragan e il petrolio estratto nelle vicinanze di Ploiesti, e’ una delle più ricche della Romania. Nella parte centrale della Muntenia si trovano la capitale Bucarest, costruita come Roma su 7 colli, vaste pianure, ottimi vigneti che producono un ottimo vino rosso, il complesso monastico di Curtea de Arges, considerato il Panteon della Romania, la citta’ di Sinaia e il Castello di Peles.

La TRANSILVANIA Regione di rara bellezza e avvolta dal mistero ai piedi dei Carpazi e’ caratterizzata da un bellissimo paesaggio naturale e da alcune delle citta’ medievali meglio conservate in Europa, come Brasov. Nella sua storia la Transilvania e’ stata abitata anche da Magiari, Tedeschi, Ebrei che vi hanno lasciato una forte eredita’ architettonica, culturale e gastronomica. Per secoli le mura, le torri e le chiese fortificate di queste citta’ hanno protetto gli abitanti dalle invasioni dell’impero ottomano. Tra i tanti castelli medievali nascosti tra le montagne e i boschi della Transilvania, il piu’ famoso e’ il Castello di Dracula, misterioso e suggestivo anche grazie alla sua architettura gotica, alle alte torri e alle mura bianche, costruito nel XV secolo in posizione dominante sul villaggio di Bran.
Molto bello anche il Castello di Corvinesti vicino a Hunedoara e la Fortezza di Rasnov costruita nel 1300 dai Cavalieri Teutonici. In Transilvania inoltre si trovano chiese fortificate sassoni dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, il Parco Nazionale Retezat e il Parco naturale dei Monti Apusei sono un’ottima occasione per ammirare alcune specie protette di animali e un ambiente naturale unico. Da non perdere la Grotta di Sc?ri?oara dove si trova il più grande ghiacciaio sotterraneo del continente.
BANATO e’ una regione storico-geografica dell’Europa Centrale, oggi divisa politicamente tra la Serbia, la Romania e l’Ungheria. Capitale storica del Banato la città di Timi?oara. Nell’antichita’ il Banato faceva parte del regno della Dacia e, in seguito alle guerre di Traiano, entro’ a far parte della provincia romana omonima. Timi?oara dispone di luoghi culturali: musei, piazze e architetture storiche. Dispone di molti parchi, in citta’ e nei dintorni: oasi di pace e tranquillita’. Da visitare il Palazzo Barocco, la Cattedrale Cattolica, il Vicariato Serbo e il Monumento alla Santa Trinita’.

DOBROGEA, Regione del sud est della Romania confinante con la Valacchia, e’ bagnata dal Danubio, "il fiume dei re e il re dei fiumi", che forma un meraviglioso delta prima di immergersi nelle acque del Mar Nero.
Già nell’800 a.C. le navi greche approdarono dal mare che chiamarono Sciti Axaina, il blu scuro, oppure il Pontos Axeinos, il mare non accogliente, e fondarono le città di Callatis, l’odierna Mangalia, Tomis, l’odierna Constanta, Histria, oggi un grande museo all’aperto, Aegyssos, l’odierna Tulcea e Axiopolis, l’odierna Cernavoda.
In seguito la Dobrogea e’ stata conquistata da Dario, da Alessandro Magno, dai Romani e dall’Impero Ottomano e alla fine dell’Ottocento e’ tornata a far parte della Romania. La Dobrogea ha due primati geologici: in questa Regione si trovano i Monti Niculitel, le montagne piu’ vecchie del pianeta, e il Delta del Danubio, le terre piu’ giovani del mondo. Il Delta del Danubio e’ un paradiso terrestre, la piu’ grande riserva della biosfera dell’Europa con una vegetazione ricchissima. Per gli amanti del mare, le spiagge bagnate dal Mar Nero sono l’ideale per le vacanze estive.


 Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 -

Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM