FLAI - Free Lance Associazione Italiana
FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

FLAI - Free Lance Associazione Italiana

FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

                                           


Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013



Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013


FIJET News 2017


Nell’affascinante location di Villa Calandrino di Sciacca grande successo ha riscosso, in prima assoluta, il nuovo spettacolo "Citta’ Degna, l’antica fiamma del mare", diretto da Salvatore Monte che ha rapito il cuore degli spettatori

di Giacomo Glaviano 14 agosto 2017

Luci, musiche, danze, scene mozzafiato gli ingredienti che hanno caratterizzato il debutto di "Città Degna", della durata di un’ora e venti minuti, una favola musicale che racconta la contrastata storia d’amore tra Giulietta Normanna e Roberto di Conversano, leggenda portata su un palcoscenico naturale da un nutrito gruppo di attori, ballerini ed addetti ai lavori.





Ad accompagnare il pubblico all’interno di una favola che ha fatto rivivere le vicissitudini di un personaggio storico che diede molto lustro alla citta’: Giulietta Normanna, lo storico Tommaso Fazello, teologo italiano, che soggiorno’ a Sciacca e ne racconto’ i fatti, 

Figlia del Gran Conte Ruggero d’Altavilla, la principessa amo’ segretamente il cugino di sangue Roberto di Baseville. Una delle tante leggende legate a questa vicenda racconta che i due giovani amanti fuggirono dai rispettivi palazzi e si rifugiarono in una grotta sita nel litorale saccense. A sancire il loro amore fu addirittura una presenza mistica e sacra: Sant’Elmo, portatore della lanterna contenente la luce, la fiamma dell’amore vero.

La difficile storia d’amore con tra Giuditta e Roberta, gli intrighi di palazzo, la magia di una citta’ che racchiude in se mille incantesimi sono stati gli ingredienti di questa nuova produzione teatrale che ha impegnati oltre 10 attori, 8 ballerini, 2 danzatrici acquatiche ed oltre 10 tecnici.

Emozionanti le coreografie pensate da Angela Friscia, i costumi di Aurelia La Licata e Giovanni Bilello. Di grande effetto ed inaspettati alcuni effetti speciali voluti da regista Monte per impreziosire lo spettacolo che celebra una delle storie più avvincenti della Citta’ di Sciacca.

Il numeroso pubblico ha risposto positivamente al ritorno in campo di un gruppo di artisti locali che, dopo qualche annetto di pausa, sono tornati ad emozionare la platea.

Ad interpretare Giuditta la bella e brava Tiziana Marino da anni impegnata nel teatro locale saccense. Al suo fianco, nel ruolo di Roberto di Baseville, il giovane saccense Carmelo La Greca, ad interpretare il Fazello Leonardo Di Vita. Il burbero Ruggero lo ha interpretato Luigi Ciaccio, Samanta Misuraca ha ricoperto il ruolo della perfida Adelasia. Hanno completano il cast Liliana Marciante, Roberta Mandala’, Silvana Bono, Vittoria Turturici, Vincenzo Raso, Gabriele Fazio, Greta Bono, Domenico Craparo ed Alberto Raso.

Angela Friscia ha curato le coreografie, mentre i costumi sono di Aurelia La Licata, Giovanni Bilello e Calogero Dimino. Nei ruoli diversi i solisti Miriana D’Amico, Alberto Leggio, Riccardo Nicolosi, Alessia Perconte, Sofia Rizzuto, Accursio Taormina ed Alessio Turturici. L’allestimento e’ firmato da Salvatore Monte.


 Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 -

Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM