FLAI - Free Lance Associazione Italiana
FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

FLAI - Free Lance Associazione Italiana

FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

                                           


Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013



Archivio News 2017


Archivio News 2016


Archivio News 2015


Archivio News 2014


Archivio News 2013


FIJET News 2017


Alla riscoperta del Giustalisa con i grani rari della Valle del Belice. Tavolo tecnico di degustazione enogastronomica del menu’ a 4 mani degli chef dell’Alberghiero e della Ristorazione di Castelvetrano Francesco Mauceri e Michele Ciaccio.

di Anna Maria Massaro 01 settembre 2017

Alla Kermesse di mercoledi’ 6 settembre (ristorante Opuntia di Santa Margherita di Belice) partecipano i cattedratici Baldo Portolano, Pinetto Di Prima e Giuseppe Bivona; i giornalisti Giacomo Glaviano e Attilio Vinci; Giuseppe Russo, Consorzio Ballatore, e Nino Sutera Osservatorio Neo-Ruralita’ Esa, nonche’ tanti amanti del buon gusto autoctono come Francesca Cerami e il titolare dell’azienda Melchiorre Ferraro e famiglia




Da piu’ parti, si invoca il “ritorno alle origini”, quando le varieta’ di grano che crescevano nei nostri campi erano tante, indicate da nomi insoliti o dialettali, e poco importava che le spighe fossero imperfette e una diversa dall’altra se poi il sapore di quello che se ne otteneva era buono, in tutti i sensi. Se e’ vero che oggi anche la dizione “grani antichi” rischia di diventare un tormentone.

Povero grano, verrebbe da dire. Additato da tanti come nemico numero uno e responsabile di intolleranze e malesseri nonostante sia alla base della Dieta Mediterranea. Vittima al tempo stesso di disinformazione e allarmismi mediatici e di sperimentazione genetica senza scrupoli, che spesso ha finito con il renderlo tutt’altro da quello che era in origine: un vero tesoro – come ricorda lo spettacolo dei campi dorati prima della mietitura – alla base della tradizione gastronomica italiana e mediterranea, a cominciare dal pane e dalla pasta

La Sicilia, fulcro di questi preziosi giacimenti. Russello, Perciasacchi, Nero delle Madonie, Tumminia, Giustalisa,  sono tra i nomi   delle varieta’ autoctone che tornano a crescere, ad opera di agricoltori determinati e di ricercatori appassionati, tra i campi siciliani come appunto la Famiglia Ferraro di Santa Margherita Belice.

In tutta l’isola  sta nascendo una vera e propria “economia del grano”, dove antiche tradizioni e nuove imprese vanno a braccetto creando cultura e nuove nicchie di mercato. «La gente sta iniziando a fare sempre più attenzione a quello che mangia, a partire dal grano – dice Nino Sutera dell’Osservatorio di NeoRuralita’ dell’Ente di Sviluppo Agricolo, noi abbiamo il dovere di facilitare e incoraggiare questo processo. L’evento organizzato  dalla famiglia Ferraro non  e’  solo per intenditori, ma ha l’ambizione di favorire la diffusione di un stile alimentare sano e nutraceutico conclude Nino Sutera.


 


 Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 -

Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM