FLAI - Free Lance Associazione Italiana
FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

FLAI - Free Lance Associazione Italiana

FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

HOME PAGE
FLAI-FIJET
NEWS 2020
ARCHIVIO NEWS
GALLERY
LINK UTILI

HOME PAGE

FLAI-FIJET

NEWS 2020

ARCHIVIO NEWS

GALLERY

LINK UTILI



RAPPORTO UNWTO. I numeri di turisti internazionali nel 2020 potrebbero cadere del 60-80%. Nel 1° trimestre registrato un calo del 22%

Redazionale - 08 maggio 2020

Il turismo internazionale ha registrato un calo del 22% nel primo trimestre e potrebbe diminuire del 60-80% durante tutto l'anno. 67 milioni di turisti internazionali in meno fino a marzo si traducono in 80 miliardi di dollari in esportazioni perdute

L'UNWTO ha delineato tre possibili scenari futuri a seconda di come si sviluppa la crisi.
La pandemia di COVID-19 ha causato un calo del 22% degli arrivi di turisti internazionali durante il primo trimestre del 2020, mostrano gli ultimi dati dell'Organizzazione mondiale del turismo (UNWTO). Secondo l'agenzia specializzata delle Nazioni Unite, la crisi potrebbe portare a un calo annuale tra il 60% e l'80% rispetto ai dati del 2019. Ciò mette a rischio milioni di mezzi di sussistenza e minaccia di ripristinare i progressi compiuti nella promozione degli obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS).
Il segretario generale dell'UNWTO, Zurab Pololikashvili, ha dichiarato: “Il mondo sta affrontando una crisi economica e sanitaria senza precedenti. Il turismo è stato colpito duramente, con milioni di posti di lavoro a rischio in uno dei settori più ad alta intensità di lavoro dell'economia. Il turismo è stato colpito duramente, con milioni di posti di lavoro a rischio in uno dei settori più ad alta intensità di lavoro dell'economia
I dati disponibili riportati dalle destinazioni indicano un calo del 22% degli arrivi nei primi tre mesi dell'anno, secondo l'ultimo Barometro mondiale del turismo dell'UNWTO.
Gli arrivi a marzo sono diminuiti drasticamente del 57% a seguito dell'inizio di un blocco in molti paesi, nonché della diffusa introduzione delle restrizioni ai viaggi e della chiusura di aeroporti e confini nazionali. Ciò si traduce in una perdita di 67 milioni di arrivi internazionali e di circa 80 miliardi di dollari di entrate (esportazioni dal turismo).
Sebbene l'Asia e il Pacifico mostrino il maggiore impatto in termini relativi e assoluti (-33 milioni di arrivi), l'impatto in Europa, sebbene in percentuale inferiore, ha un volume piuttosto elevato (-22 milioni).

Arrivi di turisti internazionali, 2019 e Q1 2020 (variazione%)
Fonte: UNWTO

Scenari del turismo internazionale 2020
Le prospettive per l'anno sono state declassate più volte da quando lo scoppio e l'incertezza continuano a dominare. Gli scenari attuali indicano possibili cali degli arrivi dal 58% al 78% per l'anno. Questi dipendono dalla velocità di contenimento e dalla durata delle restrizioni di viaggio e dalla chiusura dei confini. I seguenti scenari per il 2020 si basano su tre possibili date per l'apertura graduale delle frontiere internazionali.
Scenario 1 (-58%) basato sull'apertura graduale delle frontiere internazionali e sull'allentamento delle restrizioni ai viaggi all'inizio di luglio
Scenario 2 (-70%) basato sull'apertura graduale dei confini internazionali e sull'allentamento delle restrizioni ai viaggi all'inizio di settembre
Scenario 3 (-78%) basato sull'apertura graduale delle frontiere internazionali e sull'allentamento delle restrizioni ai viaggi solo all'inizio di dicembre.
Arrivi di turisti internazionali nel 2020: tre scenari (variazione mensile su base annua,%)
  • I dati effettivi fino a marzo includono le stime per i paesi che non hanno ancora comunicato i dati.
    Fonte: UNWTO
    Nota: gli scenari presentati in questo grafico non sono previsioni. Rappresentano una variazione mensile alternativa degli arrivi in ??base all'apertura graduale dei confini nazionali e alla revoca delle restrizioni di viaggio in date diverse, ancora soggette a forte incertezza.
    In questi scenari, l'impatto della perdita della domanda nei viaggi internazionali potrebbe tradursi in:
    Perdita di 850 milioni a 1,1 miliardi di turisti internazionali
    Perdita di 910 miliardi di dollari USA a 1,2 trilioni di dollari statunitensi di entrate dall'export turistico
    A rischio da 100 a 120 milioni di posti di lavoro diretti nel turismo
    Questa è di gran lunga la peggiore crisi che il turismo internazionale ha dovuto affrontare da quando sono iniziati i record (1950). L'impatto sarà avvertito a vari livelli nelle diverse regioni globali e in periodi di sovrapposizione, con Asia e Pacifico che dovrebbero rimbalzare per primi.
    Gli esperti vedono il recupero nel 2021
    Secondo l'indagine del gruppo di esperti dell'UNWTO, la domanda interna dovrebbe recuperare più rapidamente della domanda internazionale. La maggior parte prevede di vedere segni di ripresa nell'ultimo trimestre del 2020, ma soprattutto nel 2021. Sulla base delle crisi precedenti, si prevede che i viaggi di piacere si riprenderanno più rapidamente, in particolare i viaggi per amici e parenti, rispetto ai viaggi di lavoro.
    Le stime sulla ripresa dei viaggi internazionali sono più positive in Africa e in Medio Oriente, con la maggior parte degli esperti che prevedono la ripresa ancora nel 2020. Gli esperti nelle Americhe sono i meno ottimisti e meno propensi a credere nella ripresa nel 2020, mentre in Europa e in Asia il le prospettive sono contrastanti, con metà degli esperti che prevedono di recuperare entro quest'anno.
    Quando pensi che la domanda turistica nella tua destinazione inizierà a riprendersi?
    Quando prevedete che la domanda internazionale per la vostra destinazione inizi a recuperare?





  • Nel nuovo resort ''Yasmine Hammamet''

    Nel centro del porto turistico, a 550 metri dal Casinò. Spiaggia privata con sdraio e ombrelloni, una grande piscina all'aperto e un centro fitness e SPA con piscina coperta. Visita la nostra pagina Facebook

    www.marinapalace.info




    Un nuovo modo di gestire i siti


    Con MMS non serve uno specialista per gestire un sito:
    chiunque in un quarto d'ora impara a farlo da solo.


    Non più costi di programmatori per gestire i siti, non più siti vecchi perché manca chi sa aggiornare i contenuti.
    Per un sito facile da gestire che costi poco CONTATTACI.

    Anche il sito FIJET è stato creato con MMS.
     


    Business Network internazionale

    dove le piccole imprese e gli operatori turistici
    promuovono sul web i loro prodotti e servizi
    senza costi di sviluppo siti e di programmatori






    Lastminute Tunisie: vacanze e risparmio

    Tariffe hotel scontate per le vostre vacanze in Tunisia
    www.lastminutetunisie.com propone hotel a 4-5 stelle con mezza pensione o pensione completa, mentre con Booking, Expedia, eec. il ristorante si paga in più.



    Africa Jade - Korba

    Un gioiello dell'ospitalità tunisina

    Splendide piante tropicali e grandi prati all'inglese, la bianca sabbia di Korba e un mare cristallino fanno di questo hotel uno dei luoghi più apprezzati in cui trascorrere le vacanze in Tunisia.


     Benvenuti nelle nostre ville in Costa Smeralda e Costa del Sol: fascino classico e moderno stile di vita per ricordi indimenticabili.

     Shuttle fra vs. hotel e aeroporti di Lisbona, Oporto e Faro. Servizi TUC-TUC per la visita della città e servizi turistici a richesta.





    RAPPORTO UNWTO. I numeri di turisti internazionali nel 2020 potrebbero cadere del 60-80%. Nel 1° trimestre registrato un calo del 22%

    Redazionale - 08 maggio 2020

    Il turismo internazionale ha registrato un calo del 22% nel primo trimestre e potrebbe diminuire del 60-80% durante tutto l'anno. 67 milioni di turisti internazionali in meno fino a marzo si traducono in 80 miliardi di dollari in esportazioni perdute

    L'UNWTO ha delineato tre possibili scenari futuri a seconda di come si sviluppa la crisi.
    La pandemia di COVID-19 ha causato un calo del 22% degli arrivi di turisti internazionali durante il primo trimestre del 2020, mostrano gli ultimi dati dell'Organizzazione mondiale del turismo (UNWTO). Secondo l'agenzia specializzata delle Nazioni Unite, la crisi potrebbe portare a un calo annuale tra il 60% e l'80% rispetto ai dati del 2019. Ciò mette a rischio milioni di mezzi di sussistenza e minaccia di ripristinare i progressi compiuti nella promozione degli obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS).
    Il segretario generale dell'UNWTO, Zurab Pololikashvili, ha dichiarato: “Il mondo sta affrontando una crisi economica e sanitaria senza precedenti. Il turismo è stato colpito duramente, con milioni di posti di lavoro a rischio in uno dei settori più ad alta intensità di lavoro dell'economia. Il turismo è stato colpito duramente, con milioni di posti di lavoro a rischio in uno dei settori più ad alta intensità di lavoro dell'economia
    I dati disponibili riportati dalle destinazioni indicano un calo del 22% degli arrivi nei primi tre mesi dell'anno, secondo l'ultimo Barometro mondiale del turismo dell'UNWTO.
    Gli arrivi a marzo sono diminuiti drasticamente del 57% a seguito dell'inizio di un blocco in molti paesi, nonché della diffusa introduzione delle restrizioni ai viaggi e della chiusura di aeroporti e confini nazionali. Ciò si traduce in una perdita di 67 milioni di arrivi internazionali e di circa 80 miliardi di dollari di entrate (esportazioni dal turismo).
    Sebbene l'Asia e il Pacifico mostrino il maggiore impatto in termini relativi e assoluti (-33 milioni di arrivi), l'impatto in Europa, sebbene in percentuale inferiore, ha un volume piuttosto elevato (-22 milioni).

    Arrivi di turisti internazionali, 2019 e Q1 2020 (variazione%)
    Fonte: UNWTO

    Scenari del turismo internazionale 2020
    Le prospettive per l'anno sono state declassate più volte da quando lo scoppio e l'incertezza continuano a dominare. Gli scenari attuali indicano possibili cali degli arrivi dal 58% al 78% per l'anno. Questi dipendono dalla velocità di contenimento e dalla durata delle restrizioni di viaggio e dalla chiusura dei confini. I seguenti scenari per il 2020 si basano su tre possibili date per l'apertura graduale delle frontiere internazionali.
    Scenario 1 (-58%) basato sull'apertura graduale delle frontiere internazionali e sull'allentamento delle restrizioni ai viaggi all'inizio di luglio
    Scenario 2 (-70%) basato sull'apertura graduale dei confini internazionali e sull'allentamento delle restrizioni ai viaggi all'inizio di settembre
    Scenario 3 (-78%) basato sull'apertura graduale delle frontiere internazionali e sull'allentamento delle restrizioni ai viaggi solo all'inizio di dicembre.
    Arrivi di turisti internazionali nel 2020: tre scenari (variazione mensile su base annua,%)
  • I dati effettivi fino a marzo includono le stime per i paesi che non hanno ancora comunicato i dati.
    Fonte: UNWTO
    Nota: gli scenari presentati in questo grafico non sono previsioni. Rappresentano una variazione mensile alternativa degli arrivi in ??base all'apertura graduale dei confini nazionali e alla revoca delle restrizioni di viaggio in date diverse, ancora soggette a forte incertezza.
    In questi scenari, l'impatto della perdita della domanda nei viaggi internazionali potrebbe tradursi in:
    Perdita di 850 milioni a 1,1 miliardi di turisti internazionali
    Perdita di 910 miliardi di dollari USA a 1,2 trilioni di dollari statunitensi di entrate dall'export turistico
    A rischio da 100 a 120 milioni di posti di lavoro diretti nel turismo
    Questa è di gran lunga la peggiore crisi che il turismo internazionale ha dovuto affrontare da quando sono iniziati i record (1950). L'impatto sarà avvertito a vari livelli nelle diverse regioni globali e in periodi di sovrapposizione, con Asia e Pacifico che dovrebbero rimbalzare per primi.
    Gli esperti vedono il recupero nel 2021
    Secondo l'indagine del gruppo di esperti dell'UNWTO, la domanda interna dovrebbe recuperare più rapidamente della domanda internazionale. La maggior parte prevede di vedere segni di ripresa nell'ultimo trimestre del 2020, ma soprattutto nel 2021. Sulla base delle crisi precedenti, si prevede che i viaggi di piacere si riprenderanno più rapidamente, in particolare i viaggi per amici e parenti, rispetto ai viaggi di lavoro.
    Le stime sulla ripresa dei viaggi internazionali sono più positive in Africa e in Medio Oriente, con la maggior parte degli esperti che prevedono la ripresa ancora nel 2020. Gli esperti nelle Americhe sono i meno ottimisti e meno propensi a credere nella ripresa nel 2020, mentre in Europa e in Asia il le prospettive sono contrastanti, con metà degli esperti che prevedono di recuperare entro quest'anno.
    Quando pensi che la domanda turistica nella tua destinazione inizierà a riprendersi?
    Quando prevedete che la domanda internazionale per la vostra destinazione inizi a recuperare?





  • Nel nuovo resort ''Yasmine Hammamet''

    Nel centro del porto turistico, a 550 metri dal Casinò. Spiaggia privata con sdraio e ombrelloni, una grande piscina all'aperto e un centro fitness e SPA con piscina coperta. Visita la nostra pagina Facebook

    www.marinapalace.info




    Un nuovo modo di gestire i siti


    Con MMS non serve uno specialista per gestire un sito:
    chiunque in un quarto d'ora impara a farlo da solo.


    Non più costi di programmatori per gestire i siti, non più siti vecchi perché manca chi sa aggiornare i contenuti.
    Per un sito facile da gestire che costi poco CONTATTACI.

    Anche il sito FIJET è stato creato con MMS.
     


    Business Network internazionale

    dove le piccole imprese e gli operatori turistici
    promuovono sul web i loro prodotti e servizi
    senza costi di sviluppo siti e di programmatori






    Lastminute Tunisie: vacanze e risparmio

    Tariffe hotel scontate per le vostre vacanze in Tunisia
    www.lastminutetunisie.com propone hotel a 4-5 stelle con mezza pensione o pensione completa, mentre con Booking, Expedia, eec. il ristorante si paga in più.



    Africa Jade - Korba

    Un gioiello dell'ospitalità tunisina

    Splendide piante tropicali e grandi prati all'inglese, la bianca sabbia di Korba e un mare cristallino fanno di questo hotel uno dei luoghi più apprezzati in cui trascorrere le vacanze in Tunisia.


     Benvenuti nelle nostre ville in Costa Smeralda e Costa del Sol: fascino classico e moderno stile di vita per ricordi indimenticabili.

     Shuttle fra vs. hotel e aeroporti di Lisbona, Oporto e Faro. Servizi TUC-TUC per la visita della città e servizi turistici a richesta.





    RAPPORTO UNWTO. I numeri di turisti internazionali nel 2020 potrebbero cadere del 60-80%. Nel 1° trimestre registrato un calo del 22%

    Redazionale - 08 maggio 2020

    Il turismo internazionale ha registrato un calo del 22% nel primo trimestre e potrebbe diminuire del 60-80% durante tutto l'anno. 67 milioni di turisti internazionali in meno fino a marzo si traducono in 80 miliardi di dollari in esportazioni perdute

    L'UNWTO ha delineato tre possibili scenari futuri a seconda di come si sviluppa la crisi.
    La pandemia di COVID-19 ha causato un calo del 22% degli arrivi di turisti internazionali durante il primo trimestre del 2020, mostrano gli ultimi dati dell'Organizzazione mondiale del turismo (UNWTO). Secondo l'agenzia specializzata delle Nazioni Unite, la crisi potrebbe portare a un calo annuale tra il 60% e l'80% rispetto ai dati del 2019. Ciò mette a rischio milioni di mezzi di sussistenza e minaccia di ripristinare i progressi compiuti nella promozione degli obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS).
    Il segretario generale dell'UNWTO, Zurab Pololikashvili, ha dichiarato: “Il mondo sta affrontando una crisi economica e sanitaria senza precedenti. Il turismo è stato colpito duramente, con milioni di posti di lavoro a rischio in uno dei settori più ad alta intensità di lavoro dell'economia. Il turismo è stato colpito duramente, con milioni di posti di lavoro a rischio in uno dei settori più ad alta intensità di lavoro dell'economia
    I dati disponibili riportati dalle destinazioni indicano un calo del 22% degli arrivi nei primi tre mesi dell'anno, secondo l'ultimo Barometro mondiale del turismo dell'UNWTO.
    Gli arrivi a marzo sono diminuiti drasticamente del 57% a seguito dell'inizio di un blocco in molti paesi, nonché della diffusa introduzione delle restrizioni ai viaggi e della chiusura di aeroporti e confini nazionali. Ciò si traduce in una perdita di 67 milioni di arrivi internazionali e di circa 80 miliardi di dollari di entrate (esportazioni dal turismo).
    Sebbene l'Asia e il Pacifico mostrino il maggiore impatto in termini relativi e assoluti (-33 milioni di arrivi), l'impatto in Europa, sebbene in percentuale inferiore, ha un volume piuttosto elevato (-22 milioni).

    Arrivi di turisti internazionali, 2019 e Q1 2020 (variazione%)
    Fonte: UNWTO

    Scenari del turismo internazionale 2020
    Le prospettive per l'anno sono state declassate più volte da quando lo scoppio e l'incertezza continuano a dominare. Gli scenari attuali indicano possibili cali degli arrivi dal 58% al 78% per l'anno. Questi dipendono dalla velocità di contenimento e dalla durata delle restrizioni di viaggio e dalla chiusura dei confini. I seguenti scenari per il 2020 si basano su tre possibili date per l'apertura graduale delle frontiere internazionali.
    Scenario 1 (-58%) basato sull'apertura graduale delle frontiere internazionali e sull'allentamento delle restrizioni ai viaggi all'inizio di luglio
    Scenario 2 (-70%) basato sull'apertura graduale dei confini internazionali e sull'allentamento delle restrizioni ai viaggi all'inizio di settembre
    Scenario 3 (-78%) basato sull'apertura graduale delle frontiere internazionali e sull'allentamento delle restrizioni ai viaggi solo all'inizio di dicembre.
    Arrivi di turisti internazionali nel 2020: tre scenari (variazione mensile su base annua,%)
  • I dati effettivi fino a marzo includono le stime per i paesi che non hanno ancora comunicato i dati.
    Fonte: UNWTO
    Nota: gli scenari presentati in questo grafico non sono previsioni. Rappresentano una variazione mensile alternativa degli arrivi in ??base all'apertura graduale dei confini nazionali e alla revoca delle restrizioni di viaggio in date diverse, ancora soggette a forte incertezza.
    In questi scenari, l'impatto della perdita della domanda nei viaggi internazionali potrebbe tradursi in:
    Perdita di 850 milioni a 1,1 miliardi di turisti internazionali
    Perdita di 910 miliardi di dollari USA a 1,2 trilioni di dollari statunitensi di entrate dall'export turistico
    A rischio da 100 a 120 milioni di posti di lavoro diretti nel turismo
    Questa è di gran lunga la peggiore crisi che il turismo internazionale ha dovuto affrontare da quando sono iniziati i record (1950). L'impatto sarà avvertito a vari livelli nelle diverse regioni globali e in periodi di sovrapposizione, con Asia e Pacifico che dovrebbero rimbalzare per primi.
    Gli esperti vedono il recupero nel 2021
    Secondo l'indagine del gruppo di esperti dell'UNWTO, la domanda interna dovrebbe recuperare più rapidamente della domanda internazionale. La maggior parte prevede di vedere segni di ripresa nell'ultimo trimestre del 2020, ma soprattutto nel 2021. Sulla base delle crisi precedenti, si prevede che i viaggi di piacere si riprenderanno più rapidamente, in particolare i viaggi per amici e parenti, rispetto ai viaggi di lavoro.
    Le stime sulla ripresa dei viaggi internazionali sono più positive in Africa e in Medio Oriente, con la maggior parte degli esperti che prevedono la ripresa ancora nel 2020. Gli esperti nelle Americhe sono i meno ottimisti e meno propensi a credere nella ripresa nel 2020, mentre in Europa e in Asia il le prospettive sono contrastanti, con metà degli esperti che prevedono di recuperare entro quest'anno.
    Quando pensi che la domanda turistica nella tua destinazione inizierà a riprendersi?
    Quando prevedete che la domanda internazionale per la vostra destinazione inizi a recuperare?





    Nel nuovo resort ''Yasmine Hammamet''

    Nel centro del porto turistico, a 550 metri dal Casinò. Spiaggia privata con sdraio e ombrelloni, una grande piscina all'aperto e un centro fitness e SPA con piscina coperta. Visita la nostra pagina Facebook

    www.marinapalace.info




    Un nuovo modo di gestire i siti


    Con MMS non serve uno specialista per gestire un sito:
    chiunque in un quarto d'ora impara a farlo da solo.


    Non più costi di programmatori per gestire i siti, non più siti vecchi perché manca chi sa aggiornare i contenuti.
    Per un sito facile da gestire che costi poco CONTATTACI.

    Anche il sito FIJET è stato creato con MMS.
     


    Business Network internazionale

    dove le piccole imprese e gli operatori turistici
    promuovono sul web i loro prodotti e servizi
    senza costi di sviluppo siti e di programmatori






    Lastminute Tunisie: vacanze e risparmio

    Tariffe hotel scontate per le vostre vacanze in Tunisia
    www.lastminutetunisie.com propone hotel a 4-5 stelle con mezza pensione o pensione completa, mentre con Booking, Expedia, eec. il ristorante si paga in più.



    Africa Jade - Korba

    Un gioiello dell'ospitalità tunisina

    Splendide piante tropicali e grandi prati all'inglese, la bianca sabbia di Korba e un mare cristallino fanno di questo hotel uno dei luoghi più apprezzati in cui trascorrere le vacanze in Tunisia.


     Benvenuti nelle nostre ville in Costa Smeralda e Costa del Sol: fascino classico e moderno stile di vita per ricordi indimenticabili.

     Shuttle fra vs. hotel e aeroporti di Lisbona, Oporto e Faro. Servizi TUC-TUC per la visita della città e servizi turistici a richesta.




  •  PAGINE [ più recente: 9 ] [ archivio: 8 - 7 - 6 - 5 - 4 - 3 - 2 - 1 - ]

    FLAI - Via Modigliani 37
    92019 SCIACCA (AG)
    Tel. 339.8721309 / 338.4585627
    Mail info@fijet.it
    C.F. 10759460156

    Privacy &
    Cookies



    FLAI - Via Modigliani 37
    92019 SCIACCA (AG)
    Tel. 339.8721309 / 338.4585627
    Mail info@fijet.it
    C.F. 10759460156

    Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM