FLAI - Free Lance Associazione Italiana
FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

FLAI - Free Lance Associazione Italiana

FIJET - Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme

HOME PAGE
FLAI-FIJET
NEWS 2018
GALLERY
LINK UTILI

HOME PAGE

FLAI-FIJET

NEWS 2018

GALLERY

LINK UTILI



Fare Turismo oggi, guardando al domani

di Massimo Boaron - 12 maggio 2018

Il Turismo è stato tra i primi settori rivoluzionati dalle tecnologie digitali ed è fra i più condizionati dalle tecniche di marketing nate dal web

Blog, recensioni, social network e applicazioni su mobile hanno modificato comportamenti e aspettative delle persone.
La vacanza diventa occasione di nuove esperienze, Internet un mezzo per condividerle. La tecnologia rende disponibili nuove piattaforme di informazione destrutturate, create dagli utenti e dagli utenti stessi personalizzabili a piacimento.
Si impone un nuovo tipo di interazione basato su rapporti orizzontali. Non esiste più una differenziazione netta tra chi produce e chi consuma contenuti. Perdono terreno i rapporti di fiducia verso chi gestisce il business, se le informazioni non sono adeguate e facilmente verificabili.
E’ superato il confine tra online e offline, grazie alla potenza degli apparati di uso più comune: un cellulare può avere una potenza maggiore di un PC, consentendo al Turista di avere sempre con sé tutte le informazioni che gli interessano, oltre che poterle scaricare quando vuole dal web.
Realtà oggettive e soggettive sono diventate complementari in un contesto di mutua interazione, come musei da visitare virtualmente, per decidere se visitarli anche di persona. Nascono mondi ibridi, parte reali e parte virtuali, grazie alle tecnologie di realtà aumentata: oggi nel Turismo ci sono applicazioni molto semplici, ma in futuro queste tecnologie potranno portare a sorprendenti nuovi modi di percepire una realtà in cui gli aspetti soggettivi e oggettivi si fondono.
La contaminazione tra reale e virtuale è già una realtà di tutti i giorni, basta pensare a Google Maps, che con StreetView consente di entrare nelle vie e nei palazzi, prima di andarci fisicamente, e con le sue carte tematiche fornisce informazioni di ogni tipo sulle risorse turistiche locali.
La cultura digitale ha introdotto comprensori presenti solo nel web da esplorare con esperienze virtuali, come i quartieri di New Vegas, i luoghi di World of Warcraft, e le città di Second Life: in un prossimo domani possiamo aspettarci esperienze virtuali in modelli 3D di località reali come mezzo di promozione turistica.
E sempre parlando di nuove tecnologie, possiamo affermare che la “killer-application” è già fra noi, anche se a molti mancano le basi culturali per vederla: sistemi basati su  Intelligenza Artificiale e deep-learning in grado di operare sui big-data del settore turistico.
Così i sistemi dialogano in tempo reale col cliente (chatbot), presentano nel modo più consono le offerte adatte al suo stile di vita e alle sue esigenze, lo supportano in ogni momento della vacanza con ulteriori consigli e proposte. E dopo la vacanza cercano di acquisire dal turista nuove informazioni sulle esperienze fatte, per approfondire la profilazione del cliente e la classificazione dell’offerta. Un nuovo mondo da cui la cultura umanistica prevalente in Italia è tragicamente distante.
 E’ uno scenario di notevole complessità, di fronte alla quale gli operatori sia pubblici che privati sono disorientati. Servono conoscenze sia tecnologiche sia culturali per affrontare questo cambiamento epocale.
Il marketing turistico deve creare nuovi tipi di relazioni basati sull’interazione e sulla fiducia. Il web è uno strumento che integra territorio, conoscenza e cultura: per fare promozione è necessario dare un nuovo senso alla comunicazione, per riuscire a dialogare con una nuova intelligenza collettiva in un mondo in cui il cliente diventa attore e non spettatore.
Ma è anche necessario capire che non basta presentare nel modo migliore le proprie risorse turistiche: bisogna anche saper utilizzare e gestire le moderne tecnologie che sono alla base della possibilità di competere.
 


Un nuovo modo di gestire i siti


Con MMS non serve uno specialista per gestire un sito:
chiunque in un quarto d'ora impara a farlo da solo.


Non più costi di programmatori per gestire il proprio sito, non più siti vecchi perché manca qualcuno in grado di aggiornare i contenuti. Anche il sito FIJET è fatto con MMS

Se vuoi un sito facile da gestire, che si aggiorna molto rapidamente e costa molto poco CONTATTACI.
 


Business Network internazionale

dove le piccole imprese e gli operatori turistici
promuovono sul web i loro prodotti e servizi
senza costi di sviluppo siti e di programmatori



Business in China

Il Gruppo di interesse Linkedin di chi è interessato ad attività commerciali con la China. Oltre 60.000 iscritti!



Fare Turismo oggi, guardando al domani

di Massimo Boaron - 12 maggio 2018

Il Turismo è stato tra i primi settori rivoluzionati dalle tecnologie digitali ed è fra i più condizionati dalle tecniche di marketing nate dal web

Blog, recensioni, social network e applicazioni su mobile hanno modificato comportamenti e aspettative delle persone.
La vacanza diventa occasione di nuove esperienze, Internet un mezzo per condividerle. La tecnologia rende disponibili nuove piattaforme di informazione destrutturate, create dagli utenti e dagli utenti stessi personalizzabili a piacimento.
Si impone un nuovo tipo di interazione basato su rapporti orizzontali. Non esiste più una differenziazione netta tra chi produce e chi consuma contenuti. Perdono terreno i rapporti di fiducia verso chi gestisce il business, se le informazioni non sono adeguate e facilmente verificabili.
E’ superato il confine tra online e offline, grazie alla potenza degli apparati di uso più comune: un cellulare può avere una potenza maggiore di un PC, consentendo al Turista di avere sempre con sé tutte le informazioni che gli interessano, oltre che poterle scaricare quando vuole dal web.
Realtà oggettive e soggettive sono diventate complementari in un contesto di mutua interazione, come musei da visitare virtualmente, per decidere se visitarli anche di persona. Nascono mondi ibridi, parte reali e parte virtuali, grazie alle tecnologie di realtà aumentata: oggi nel Turismo ci sono applicazioni molto semplici, ma in futuro queste tecnologie potranno portare a sorprendenti nuovi modi di percepire una realtà in cui gli aspetti soggettivi e oggettivi si fondono.
La contaminazione tra reale e virtuale è già una realtà di tutti i giorni, basta pensare a Google Maps, che con StreetView consente di entrare nelle vie e nei palazzi, prima di andarci fisicamente, e con le sue carte tematiche fornisce informazioni di ogni tipo sulle risorse turistiche locali.
La cultura digitale ha introdotto comprensori presenti solo nel web da esplorare con esperienze virtuali, come i quartieri di New Vegas, i luoghi di World of Warcraft, e le città di Second Life: in un prossimo domani possiamo aspettarci esperienze virtuali in modelli 3D di località reali come mezzo di promozione turistica.
E sempre parlando di nuove tecnologie, possiamo affermare che la “killer-application” è già fra noi, anche se a molti mancano le basi culturali per vederla: sistemi basati su  Intelligenza Artificiale e deep-learning in grado di operare sui big-data del settore turistico.
Così i sistemi dialogano in tempo reale col cliente (chatbot), presentano nel modo più consono le offerte adatte al suo stile di vita e alle sue esigenze, lo supportano in ogni momento della vacanza con ulteriori consigli e proposte. E dopo la vacanza cercano di acquisire dal turista nuove informazioni sulle esperienze fatte, per approfondire la profilazione del cliente e la classificazione dell’offerta. Un nuovo mondo da cui la cultura umanistica prevalente in Italia è tragicamente distante.
 E’ uno scenario di notevole complessità, di fronte alla quale gli operatori sia pubblici che privati sono disorientati. Servono conoscenze sia tecnologiche sia culturali per affrontare questo cambiamento epocale.
Il marketing turistico deve creare nuovi tipi di relazioni basati sull’interazione e sulla fiducia. Il web è uno strumento che integra territorio, conoscenza e cultura: per fare promozione è necessario dare un nuovo senso alla comunicazione, per riuscire a dialogare con una nuova intelligenza collettiva in un mondo in cui il cliente diventa attore e non spettatore.
Ma è anche necessario capire che non basta presentare nel modo migliore le proprie risorse turistiche: bisogna anche saper utilizzare e gestire le moderne tecnologie che sono alla base della possibilità di competere.
 


Un nuovo modo di gestire i siti


Con MMS non serve uno specialista per gestire un sito:
chiunque in un quarto d'ora impara a farlo da solo.


Non più costi di programmatori per gestire il proprio sito, non più siti vecchi perché manca qualcuno in grado di aggiornare i contenuti. Anche il sito FIJET è fatto con MMS

Se vuoi un sito facile da gestire, che si aggiorna molto rapidamente e costa molto poco CONTATTACI.
 


Business Network internazionale

dove le piccole imprese e gli operatori turistici
promuovono sul web i loro prodotti e servizi
senza costi di sviluppo siti e di programmatori



Business in China

Il Gruppo di interesse Linkedin di chi è interessato ad attività commerciali con la China. Oltre 60.000 iscritti!



Fare Turismo oggi, guardando al domani

di Massimo Boaron - 12 maggio 2018

Il Turismo è stato tra i primi settori rivoluzionati dalle tecnologie digitali ed è fra i più condizionati dalle tecniche di marketing nate dal web

Blog, recensioni, social network e applicazioni su mobile hanno modificato comportamenti e aspettative delle persone.
La vacanza diventa occasione di nuove esperienze, Internet un mezzo per condividerle. La tecnologia rende disponibili nuove piattaforme di informazione destrutturate, create dagli utenti e dagli utenti stessi personalizzabili a piacimento.
Si impone un nuovo tipo di interazione basato su rapporti orizzontali. Non esiste più una differenziazione netta tra chi produce e chi consuma contenuti. Perdono terreno i rapporti di fiducia verso chi gestisce il business, se le informazioni non sono adeguate e facilmente verificabili.
E’ superato il confine tra online e offline, grazie alla potenza degli apparati di uso più comune: un cellulare può avere una potenza maggiore di un PC, consentendo al Turista di avere sempre con sé tutte le informazioni che gli interessano, oltre che poterle scaricare quando vuole dal web.
Realtà oggettive e soggettive sono diventate complementari in un contesto di mutua interazione, come musei da visitare virtualmente, per decidere se visitarli anche di persona. Nascono mondi ibridi, parte reali e parte virtuali, grazie alle tecnologie di realtà aumentata: oggi nel Turismo ci sono applicazioni molto semplici, ma in futuro queste tecnologie potranno portare a sorprendenti nuovi modi di percepire una realtà in cui gli aspetti soggettivi e oggettivi si fondono.
La contaminazione tra reale e virtuale è già una realtà di tutti i giorni, basta pensare a Google Maps, che con StreetView consente di entrare nelle vie e nei palazzi, prima di andarci fisicamente, e con le sue carte tematiche fornisce informazioni di ogni tipo sulle risorse turistiche locali.
La cultura digitale ha introdotto comprensori presenti solo nel web da esplorare con esperienze virtuali, come i quartieri di New Vegas, i luoghi di World of Warcraft, e le città di Second Life: in un prossimo domani possiamo aspettarci esperienze virtuali in modelli 3D di località reali come mezzo di promozione turistica.
E sempre parlando di nuove tecnologie, possiamo affermare che la “killer-application” è già fra noi, anche se a molti mancano le basi culturali per vederla: sistemi basati su  Intelligenza Artificiale e deep-learning in grado di operare sui big-data del settore turistico.
Così i sistemi dialogano in tempo reale col cliente (chatbot), presentano nel modo più consono le offerte adatte al suo stile di vita e alle sue esigenze, lo supportano in ogni momento della vacanza con ulteriori consigli e proposte. E dopo la vacanza cercano di acquisire dal turista nuove informazioni sulle esperienze fatte, per approfondire la profilazione del cliente e la classificazione dell’offerta. Un nuovo mondo da cui la cultura umanistica prevalente in Italia è tragicamente distante.
 E’ uno scenario di notevole complessità, di fronte alla quale gli operatori sia pubblici che privati sono disorientati. Servono conoscenze sia tecnologiche sia culturali per affrontare questo cambiamento epocale.
Il marketing turistico deve creare nuovi tipi di relazioni basati sull’interazione e sulla fiducia. Il web è uno strumento che integra territorio, conoscenza e cultura: per fare promozione è necessario dare un nuovo senso alla comunicazione, per riuscire a dialogare con una nuova intelligenza collettiva in un mondo in cui il cliente diventa attore e non spettatore.
Ma è anche necessario capire che non basta presentare nel modo migliore le proprie risorse turistiche: bisogna anche saper utilizzare e gestire le moderne tecnologie che sono alla base della possibilità di competere.
 


Un nuovo modo di gestire i siti


Con MMS non serve uno specialista per gestire un sito:
chiunque in un quarto d'ora impara a farlo da solo.


Non più costi di programmatori per gestire il proprio sito, non più siti vecchi perché manca qualcuno in grado di aggiornare i contenuti. Anche il sito FIJET è fatto con MMS

Se vuoi un sito facile da gestire, che si aggiorna molto rapidamente e costa molto poco CONTATTACI.
 


Business Network internazionale

dove le piccole imprese e gli operatori turistici
promuovono sul web i loro prodotti e servizi
senza costi di sviluppo siti e di programmatori



Business in China

Il Gruppo di interesse Linkedin di chi è interessato ad attività commerciali con la China. Oltre 60.000 iscritti!


 PAGINE [ più recente: 37 ] [ archivio: 36 - 35 - 34 - 33 - 32 - 31 - 30 - 29 - 28 - 27 - 26 - 25 - 24 - 23 - 22 - 21 - 20 - 19 - 18 - 17 - 16 - 15 - 14 - 13 - 12 - 11 - 10 - 9 - 8 - 7 - 6 - 5 - 4 - 3 - 2 - 1 - ]

FLAI - Via Modigliani 37
92019 SCIACCA (AG)
Tel. 339.8721309 / 338.4585627
Mail info@fijet.it
C.F. 10759460156

Privacy &
Cookies



FLAI - Via Modigliani 37
92019 SCIACCA (AG)
Tel. 339.8721309 / 338.4585627
Mail info@fijet.it
C.F. 10759460156

Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM